Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

rifugio

La poca documentazione esistente ci svela che tra le rare attività di Valbruna, (terra austriaca fino alla fine della prima Guerra Mondiale) sorsero due segherie, la prima fondata dalla famiglia Ehrlich nel 1856 ed una nel secolo successivo dalla famiglia Deotto, una fucina dei Gelbmann e due mulini sorti nel 1903, uno dei quali dei Guldenbrein e l’altro sempre degli Ehrlich. Dai testi, si legge che negli anni 1946-47 essi erano molto attivi visto la grande coltivazione di grano e frumento nella valle.

Negli anni successivi, l’attività dei mulini calò in quanto nella piccola piana di Valbruna non si coltivò più mais e cereali ma si lasciò spazio al prato ed alle coltivazioni di patate. In seguito si sviluppò la vocazione turistica degli abitanti della zona.

Uno di questi ex mulini, riconvertito, divenne successivamente proprietà della XXX Ottobre sezione del C.A.I. di Trieste. Nel 2007, dopo un profondo restyling venne trasformato in quella che oggi è la “Casa Alpina Julius Kugy”, un rifugio escursionistico moderno e funzionale dotato anche di una sala attrezzata per convegni, aggiornamenti ed altro.

Dal mese di Luglio 2007 è gestita da Fiorella Baseggio e Lucio Marsonet che lavorano molto sull’ospitalità e sulla qualità dei cibi.

Il nostro motto è “un sorriso, un buon piatto caldo ed un po’ di relax per tutti”.

valbruna1   gestori