Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

2017 montasio

I passi si susseguono leggeri sul soffice tappeto di foglie, l’animo si riempie di pace, mentre l’orecchio attento coglie il fruscio ondeggiante delle foglie verso il suolo.

Nel silenzio degli umani, più si leva forte il canto della natura, più ci pervade il senso di quiete e la gioia di farne parte.

Il bosco si trasforma in una tavolozza di colori dalle splendide sfumature ed i cervi con i loro possenti bramiti reclamano il diritto di assicurare la spece.

Partecipare all’esibizione di un rapace che volteggia alto in cielo... un solo pensiero... la gioia per il privilegio di assistere allo spettacolo.

Nella piccola mangiatoia, del ridotto giardino, si danno appuntamento le vivaci cince, il pettirosso e poi il codirosso, i cardellini ed i passerotti pasticcioni che si susseguono reclamando un posticino per profittare di un'abbondante colazione.

Al suolo non mancano merli e ballerine bianche che zampettando allegramente, racimolando quanto sprecato dai commensali dei piani superiori.

Ed osservando la scena con discrezione dalla finestra si è pervasi da un senso di grande appagamento.

L’incombere dell’Autunno induce ad un senso di pace ed allo stesso tempo ci avverte che il mondo animale e vegetale si sta avviando al suo meritato periodo di riposo.

2017 ottobre valbruna